Politica

Repubblica.it > Politica Repubblica.it: gli ultimi articoli della sezione Politica

lastampa.it – Politica lastampa.it – Politica

Politica – Linkiesta.it News Linkiesta.it

  • Col nuovo decreto, il governo alza bandiera bianca e dice agli italiani di arrangiarsi
    by Flavia Perina on Ottobre 27, 2020 at 5:00 am

    L’ultimo dpcm non prevede alcuna nuova regola per Asl e aziende di trasporto, sulle quali pesa l’indisponibilità delle Regioni e l’inefficienza della burocrazia, e nulla su come rendere più efficace la sua azione L’articolo Col nuovo decreto, il governo alza bandiera bianca e dice agli italiani di arrangiarsi proviene da Linkiesta.it.

  • Destra, sinistra e sovranisti parlano una sola lingua: quella qualunquista dei Cinquestelle
    by Carmelo Palma on Ottobre 27, 2020 at 5:00 am

    Nazionalizzazioni, deficit pubblico, politica industriale, difesa dei “campioni nazionali” sono diventati i punti centrali di ogni programma politico. Nel Partito democratico si continua a festeggiare il ritorno a una cultura socialista, senza vedere come Salvini, Meloni e prima ancora Di Maio ne avessero già da tempo saccheggiato i magazzini ideologici e popolarizzato il linguaggio L’articolo Destra, sinistra e sovranisti parlano una sola lingua: quella qualunquista dei Cinquestelle proviene da Linkiesta.it.

  • In una seconda ondata di trumpismo, Conte promette il vaccino e Di Maio di tagliare la paga dei politici
    by Francesco Cundari on Ottobre 27, 2020 at 5:00 am

    Come se non bastasse, Castelli dice che il Mes non ci serve e fa confusione con le «misure anticicliche», mentre Azzolina spiega che nelle scuole non serve il termoscanner perché gli studenti sono tanti. Cari democratici, davvero volete fare il nuovo centrosinistra con questi? L’articolo In una seconda ondata di trumpismo, Conte promette il vaccino e Di Maio di tagliare la paga dei politici proviene da Linkiesta.it.

  • Conte fa un mezzo lockdown, la maggioranza gli chiede una mega verifica
    by Mario Lavia on Ottobre 27, 2020 at 5:00 am

    Grillini contro ministri dem, zingarettiani contro sottosegretari grillini, Renzi contro tutti e tutti contro Renzi. E poi ancora, una destra che invoca nuove elezioni per approfittare delle difficoltà dell’elettorato e di tutto il Paese. Insomma, stanno emergendo tutte le contraddizioni di questa legislatura L’articolo Conte fa un mezzo lockdown, la maggioranza gli chiede una mega verifica proviene da Linkiesta.it.

  • Ristoristan e una vita in vacanza, la tragedia italiana si chiama Giuseppe Conte
    by Christian Rocca on Ottobre 26, 2020 at 5:00 am

    Il punto non è che il Presidente del Consiglio giochi al piccolo Trump, che le spari grosse e che neghi errori e problemi, il punto è che non ci ha ancora capito niente L’articolo Ristoristan e una vita in vacanza, la tragedia italiana si chiama Giuseppe Conte proviene da Linkiesta.it.

  • E ora i giallorossi si scannano sul Dpcm
    by Andrea Amata on Ottobre 27, 2020 at 2:41 pm

    Andrea Amata Url redirect: https://www.nicolaporro.it/e-ora-i-giallorossi-si-scannano-sul-dpcm/E adesso i giallorossisi scannano sul Dpcm

  • Meloni: “Priorità governo è omofobia, poi Ius soli…il resto aspetta”
    by Michele Di Lollo on Ottobre 27, 2020 at 1:28 pm

    Michele Di Lollo Il governo è alla deriva. Porti spalancati e aziende chiuse per fallimento. La crisi economica morde, ma in Parlamento si discute di omosessualità Il nostro è un governo che va avanti come una maionese impazzita. Così, a corrente alternata. In un corto circuito continuo. Il Paese va a picco. Gli ospedali sono in affanno. Le piazze ribollono. La gente è stufa. I mezzi pubblici, strapieni (quando non vanno in cenere), sono incubatori di malattie. Il coronavirus ci insegna che una mascherina ben messa vale più di mille strette di mano. Tutto, intanto, va nel verso sbagliato. Tutti sembrano andare dall’altra parte, come un treno che deraglia nel deserto senza scorte di acqua. E i giallorossi che fanno? Creano Dpcm incomprensibili. Non siamo alla fine della libertà, o almeno così si spera. Quella di Giuseppe Conte non è una dittatura, ma siamo all’interno di un tunnel angusto che, forse, solo il vaccino (se e quando arriverà) potrà scoperchiare. Serviranno però mesi. E la gente, come abbiamo scritto, è stufa. In tutto questo marasma la priorità di chi siede a Palazzo Chigi è discutere in Parlamento una legge sull’omotrasfobia. Una legge del tutto rispettabile che però è dettata da un tempismo illogico. Lo denuncia il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Interviene su Twitter e il suo post recita così: “Le priorità di Pd e M5S per combattere l’epidemia e aiutare il tessuto produttivo: arriva in discussione in Aula la legge sull’omotransfobia. Poi sarà la volta di quella sullo Ius soli. Il resto può aspettare, tanto mica stiamo vivendo una crisi economica epocale”. Una protesta cui si unisce ProVita&Famiglia: “Mentre in tutta Italia il popolo scende in piazza perché ha fame e chiede di lavorare, la sinistra in Parlamento sapete che fa?”, si chiede il presidnete Toni Brandi, “Oggi riprendono i lavori alla Camera sulla proposta di legge contro l’omotransfobia e con la proposta di sette emendamenti al Testo che mirerebbero a estenderlo anche alle disabilità. Zan & Co strumentalizzano i disabili per accelerare una proposta che in questo momento appare ridicola e fuori contesto oltre che ancora più inutile e pericolosa come sempre abbiamo detto”. Queste parole fanno riflettere. Colpiscono nel segno. E testimoniano la totale inconcludenza dell’esecutivo di fronte a un tonfo del nostro sistema produttivo. Un governo controtempo che ha speso miliardi e mesi senza concludere nulla. Ma questa non è l’unica iniziativa della Meloni. Giovedì, alle ore 11.30, insieme alle associazioni di categoria, Fratelli d’Italia manifesterà davanti la sede del ministero dei Beni e delle Attività Culturali, in via del Collegio Romano, per chiedere al ministro Dario Franceschini l’attivazione dello stato di crisi dell’intero comparto del turismo. A dichiararlo è il deputato di Fratelli d’Italia, Riccardo Zucconi, e il responsabile nazionale del dipartimento Turismo di FdI, Gianluca Caramanna. “Non resteremo fermi di fronte al silenzio del peggior ministro che il mondo del turismo italiano abbia mai avuto. Chiediamo a Franceschini risposte immediate per un comparto che da solo impiega circa 3 milioni di lavoratori e genera oltre il 13% di Pil. Il governo prenda atto del fallimento del bonus vacanze e impieghi la somma rimasta per misure concrete come: contributi a fondo perduto, anno fiscale bianco, prolungamento del fondo d’integrazione salariale fino a giugno 2021, creazione di corridoi turistici, esenzione Imu per tutto il 2021 e sgravi fiscali per le aziende”. Queste le richieste di Fdi. Intanto i membri del governo pensano che omofobia e immigrazione siano le vere priorità del Paese. Quel Belpaese che fu è allo sbaraglio. Con le imprese chiuse per fallimento e i porti sempre più aperti. Si salvi chi può. Tag:  governo coronavirus Persone:  Giorgia Meloni

  • Ecco la satira del giorno. L’incredibile storia del portavoce
    by Giovanni Zola on Ottobre 27, 2020 at 1:00 pm

    Fonte foto: La PresseEcco la satira del giorno. L’incredibile storia del portavoce 1Sezione: Politica Giovanni Zola

  • Attilio Fontana: “Lockdown in Lombardia? Fake news, lo abbiamo detto anche ieri”
    by Francesca Galici on Ottobre 27, 2020 at 12:41 pm

    Francesca Galici Attilio Fontana ha messo definitivamente a tacere le voci di un imminente lockdown a Milano circolate dopo gli scontri in città “La Lombardia pensa a un lockdown generale”, un’indiscrezione che da questa mattina rimbalza sui media e allarma i cittadini e gli imprenditori, gli operatori della ristorazione e tutti quelli che, in queste ore, già protestano contro le chiusure e il coprifuoco. Il piano per un lockdown generale sarebbe arrivato nelle scorse ore sul tavolo del governatore Attilio Fontana stando a quanto riportato dal quotidiano Il Messaggero ma in queste ore il presidente della Regione Lombardia ha smentito tutto. Il Pirellone, infatti, ha seccamente allontanato la possibilità che l’intera regione possa piombare nuovamente nell’incubo. La giunta regionale, infatti, lavora all’attuazione di misure più soft, che tutelino la salute pubblica ma anche il tessuto economico messo a dura prova dalle chiusure decise dal governo. Dopo la smentita del Pirellone è arrivata anche quella del governatore in prima persona. Attilio Fontana è intervenuto su Facebook dove ha categoricamente dichiarato che la sua regione non sta preparando il terreno per un nuovo lockdown generale: “La notizia pubblicata dal quotidiano Il Messaggero e ripresa da altri organi di informazione è falsa. Ciò che rende ancor più grave la fake-news è che, ieri pomeriggio, alla richiesta da parte de Il Messaggero di una conferma alla notizia, Regione Lombardia aveva già dato smentita. Oggi la notizia è sulla prima pagina del quotidiano”. La notizia di un eventuale lockdown in Lombardia nel giorno successivo alle proteste che hanno messo a ferro a fuoco la città, a causa di alcune infiltrazioni criminali nelle manifestazioni pacifiche, potrebbe ulteriormente riscaldare l’animo e causare ulteriori disordini e movimenti popolari. Attualmente, è innegabile che anche stavolta sia la Lombardia la regione nella quale ogni giorno si manifestano maggiori casi di positività. Ma se da un lato la circolazione del virus sembra abbia accelerato, dall’altra gli ospedali e le terapie intensive della regione sembrano preparate. I numeri parlano chiaro: l’incremento esponenziale dei casi non si accompagna al congestionamento e al collasso delle strutture sanitarie. Pertanto, non è corretto parlare di situazione fuori controllo in Lombardia. [[nodo 5547763]] La Regione si sta muovendo per garantire le migliori tutele ai suoi cittadini, riducendo il rischio di contagio, ma sta anche cercando una soluzione al problema delle chiusure. Il settore della ristorazione, quello delle palestre e della cultura, alcuni operatori del comparto wellness, chiedono di essere tutelati economicamente da un fallimento sicuro. Anche per questo motivo Attilio Fontana non prende in considerazione l’idea di un lockdown totale della regione. Tag:  lockdown Persone:  Attilio Fontana

  • M5s, la senatrice Drago dice addio: “Tradita attenzione a famiglie”
    by Gabriele Laganà on Ottobre 27, 2020 at 12:29 pm

    Gabriele Laganà L’addio al M5s della Drago sarà formalizzata oggi pomeriggio al Senato con un intervento di fine seduta. Possibili ripercussioni sui numeri della maggioranza a palazzo Madama Nuovo addio in casa M5s. La senatrice Tiziana Drago annuncia, infatti, la sua ferma intenzione di lasciare il gruppo pentastellato. La mossa, che assottiglia ancor di più i già non floridi numeri della maggioranza a palazzo Madama, sarà formalizzata oggi pomeriggio al Senato con un intervento di fine seduta. È stata la stessa parlamentare a spiegare il perché abbia deciso di abbandonare Di Maio e soci. “Sin dal primo giorno ho lavorato per ripagare la fiducia degli oltre 120mila elettori che mi hanno scelta nel collegio di Acireale. E il Movimento Cinque Stelle mi ha scelta per la mia essenza, per il mio impegno civile nell’Associazione nazionale famiglie numerose (Anfn) e nel Forum delle associazioni familiari e per la mia attenzione rivolta al mondo dell’istruzione e del sociale”. “Attenzione – ha proseguito – che purtroppo è stata tradita rispetto alle tante proposte avanzate”. Tra le altre questioni, la Drago fa riferimento al “grande piano legislativo che ho proposto contro l’inverno demografico che vive il nostro Paese. Un piano basato sul riordino dei cicli scolastici, sulla scuola, sulla modifica dei parametri Isee con sette ministeri coinvolti e una visione ad ampio raggio”. Nonostante questo grande impegno, ha sottolineato la senatrice, nel Movimento “ha fatto rumore solamente la mia partecipazione al Forum per la Famiglia di Verona”. Molte furono le polemiche per la presenza e l’intervento dal palco della Drago all’evento tenutosi alla fine di marzo dello scorso anno. Senza dimenticare che la vicenda che non fu apprezzata dagli attivisti pentastellati che attaccarono la senatrice sui social. Quella partecipazione, ha spiegato ancora la senatrice, venne “contestata come reato di lesa maestà, mentre venne ignorata la mia presenza a L’Aquila Film Festival, il giorno prima, dove venni invitata a partecipare ad una tavola rotonda, con esponenti di vari schieramenti, organizzata dal mondo Lgbt e famiglie arcobaleno, per parlare di vari temi, come unioni civili ,coppie di fatto ,single, adozioni. Sono per il dialogo e l’ascolto”. Secondo la Drago il M5s ha tradito gli impegni presi sulla famiglia e non solo. Vi sono state, infatti, anche “pochissime attenzioni per i docenti vincitori di concorso ed esiliati al Nord, senza aver dato loro la possibilità di poter rientrare nelle città di residenza. Ma anche le tante battaglie per la mia amata isola sono cadute in un cantuccio: poche risposte sull’emergenza sisma, nessun grande piano per le infrastrutture, il tema della sperequazione fiscale mai affrontato, l’istituzione delle zone franche montane in standby”. Per tutti questi motivi la senatrice ammette di provare dispiacere nei confronti degli elettori, dei siciliani, degli italiani ma garantisce che la battaglia continuerà perché “c’è ancora molto da fare e molti cittadini attendono, giustamente, risposte dai palazzi della politica”. “Auguro buona prosecuzione ai colleghi M5s e, come ebbe a dire Moro, “la persona prima di tutto” e ci saranno altri modi e altre forme per essere al servizio della mia terra”, ha infine concluso la Drago. Tag:  Movimento 5 Stelle (M5S) Senato

Corriere.it – Politica Corriere della sera online

Sky News Sky News

  • Mara Carfagna è diventata mamma: è nata Vittoria
    on Ottobre 27, 2020 at 3:46 pm

    Fiocco rosa per la vicepresidente della Camera e il suo compagno Alessandro Ruben. Madre e bimba, riferiscono fonti vicine all’ex ministro per le Pari Opportunità, sono in ottima salute

  • M5s, gli Stati generali si terranno il 7 e 8 novembre
    on Ottobre 27, 2020 at 3:46 pm

    ll percorso comincia dai territori e si concluderà nella due giorni di Roma, con un voto finale online su Rousseau. Il capo politico Vito Crimi assicura: “Non decideranno i vertici ma un processo partecipato dal basso”. Tanti i nodi da sciogliere, dai dissidi interni alle polemiche con Davide Casaleggio, fino al nuovo statuto e agli equilibri nel governo

  • Covid, Palazzo Chigi: nessuna chiusura dei locali o restrizioni sugli orari
    on Ottobre 27, 2020 at 3:46 pm

    Il governo esclude nuove misure restrittive per ristoranti, bar e pub. “Non abbiamo alcuna intenzione di attuarle”. Conte: “Cauto ottimismo”. Il Consiglio dei ministri dà il via libera al nuovo decreto sicurezza

  • Ballottaggio comunali 2020, Falcomatà confermato a R. Calabria. Matera a M5s
    on Ottobre 27, 2020 at 3:46 pm

    Ad Arezzo riconfermato il primo cittadino uscente del centrodestra Ghinelli. Reggio Calabria va al centrosinistra, secondo mandato per Falcomatà. A Lecco rieletto Gattinoni per 31 voti. A Crotone vince Vincenzo Voce, outsider sostenuto da liste civiche. A Matera si impone il candidato del M5s Bennardi. A Chieti il nuovo sindaco è Ferrara (centrosinistra). Ad Andria il centrosinistra strappa il comune al centrodestra con Giovanna Bruno. Ad Aosta vince Nuti (autonomisti + progressisti)

  • Sicurezza, via libera in Cdm al decreto che cancella quelli di Salvini
    on Ottobre 27, 2020 at 3:46 pm

    Il governo approva il nuovo testo: introdotto il regime di protezione speciale. Provenzano: “Caduto un muro”. Bellanova: “Ripristinate civiltà giuridica e giustizia sociale”